eventi

Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines

Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines

Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines - ©Studio Bouroullec
Dopo la loro esposizione ‘Album’ del 2012, i designer Ronan e Erwan Bouroullec tornano al Campus Vitra in questo mese di ottobre 2016. La mostra ‘Rêveries Urbaines’, allestita presso la Fire Station di Zaha Hadid, presenta alcuni concetti di sviluppo dello spazio urbano ed è uno studio ad ampio raggio di possibili soluzioni per riqualificare le città immaginate per variegati
contesti urbani.
Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines - ©Studio Bouroullec
Come un grande album da disegno aperto, le soluzioni proposte sono presentate in un’ipotetica tranquilla passeggiata urbana tra modelli e animazioni. La mostra è stata progettata per essere coinvolgente e per portare agli occhi del visitatore, attraverso i modelli esposti, diversi scenari urbani come il susseguirsi dei capitoli di un romanzo.

Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines - ©Studio Bouroullec
Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines - ©Studio Bouroullec

Rêveries Urbaines mostra i primi progetti di Ronan e Erwan Bouroullec applicati allo spazio pubblico; documenti video e modelli di ricerca sono disposti intorno ad una ventina di proposte che reinterpretano alcuni scenari urbani: viti, lampioni, ombrelloni, una fontana, un chiosco, … L’obiettivo è quello di dare una magia tutta nuova ai luoghi in cui camminiamo, soggiorniamo e incontriamo persone, utilizzando linee armoniose, suggestioni e trasparenze. L’installazione non è solo una raccolta di idee astratte ma raccoglie anche alcuni riferimenti di alcuni progetti in corso che i fratelli designer stanno sviluppando per diverse città di tutto il mondo; un piccolo fascicolo con le informazioni di dettaglio sui diversi scenari presentati accompagnerà la mostra.
Ronan Bouroullec descrive la mostra come una ricerca continua: «La mostra presenta la ricerca in corso: un territorio libero di ricerca, un ‘pragmatico fantasticare’ che è pensato per vivere spazi pubblici, forse anche la stessa Weil. Alcune persone possono trovare la mostra sconvolgente o
sorprendente perché, fino ad ora, lo sviluppo urbano non è mai stato il nostro soggetto. Mi piace essere in questa posizione: nel corso degli ultimi 20 anni ritengo che i nostri migliori progetti siano stati quelli in cui non eravamo particolarmente esperti».
Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines - ©Studio Bouroullec
Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines - ©Studio Bouroullec
Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines - ©Studio Bouroullec

Erwan Bouroullec parla dell’approccio al tema: «Il progetto è stato elaborato cercando di non immedesimarci al tema che poi è il nostro normale modo di lavorare quando ci troviamo progettare senza determinati riferimenti a persone o a luoghi. La mostra raccoglie proposte per lo sviluppo di spazi pubblici che potrebbero indifferentemente essere applicati a Weil, Basilea o Copenhagen. Infatti, tutte le proposte hanno il vantaggio di contenere un elemento di astrazione e provano a rispondere a una domanda che non ancora del tutto chiara. È in questo vuoto che le nostre visioni potrebbero essere potenzialmente re-immaginate ‘sul luogo’.
01_reveries-urbaines_c_studio_bouroullec_press-kit08_hdf
Ronan & Erwan Bouroullec. Rêveries Urbaines
Fire Station, Campus Vitra
Charles-Eames-Straße 2, 79576 Weil am Rhein
8 ottobre 2016 – 22 gennaio 2017
Ulteriori informazioni: Vitra Design Museum

Previous post

Oikos presenta la CromoMaterioteca®

Next post

59 - Soho Lite: il divano fra tradizione e sperimentazione di Fendi Casa