pediceRubriche

#275: Gli animali della Royal Mail

Quante lettere, buste e francobolli cartacei hanno mai visto, toccato, appiccicato e spedito le nuove generazioni cresciuti a colpi di mail, whatsapp e social network? Quante volte si sono avvicinati a quello strumento materiale, fisico, tangibile e concreto della cartolina dove i tempi per l’invio e quelli per la ricezione sono esponenzialmente più elevati di quelli concessi da tecnologie virtuali?

pedice 275:  Animali Stamps, Royal Mail by Osborne Ross Studio

Animali Stamps, Royal Mail by Osborne Ross Studio (via http://osborneross.com).

In quante occasioni li avete visti attendere speranzosi l’arrivo del postino, incazzarsi nel sapere che una comunicazione è andata persa oppure fremere nell’aprire e leggere tutta d’un fiato una lettera d’amore arrivata clamorosamente in anticipo, dopo 4-5 mesi d’attesa nonostante la compagna (o il compagno) abitasse solamente a poche decine di chilometri di distanza?
Per (ri)avvicinare i più piccini allo strumento epistolare per antonomasia, lo studio di Design Osborne Ross di Londra ha recentemente realizzato una serie di sei francobolli a forma di animale: dal koala all’orangotango, dal serpente al pipistrello, dallo scimpanzé al picchio, tutte le creature sono rappresentate come se stessero per aggrapparsi alla busta utilizzando colori primari, forme semplici e divertenti.
Ma per lo studio di Londra non è questa la prima collaborazione con la Royal Mail. In precedenza, infatti, lo Osborne Ross aveva già realizzato una serie di francobolli raffiguranti una serie di insetti in via di estinzione a dimostrazione di come grafica, comunicazione, utilità e cultura possano contaminarsi vicendevolmente anche in funzione della realizzazione di un prodotto (il francobollo) che ha tutte le caratteristiche per trasformarsi nel veicolo più efficace a supporto di una campagna sociale di sensibilizzazione tematica.

rubrica pedice | alla base, una frase

Facebook rubricapedice | Twitter @rubricapedice | Hashtag #rubricapedice

Previous post

16 - Spokes: Garcia Cumini catturano la luce per Foscarini

Next post

I premiati della prima edizione del Salone del Mobile.Milano aword