urban planning

Il mosaico ‘XXL’ è di nuovo firmato Marazzi nella Torre Arcobaleno

Il serbatoio d’acqua eretto nel perimetro FS nel 1964 in brutale cemento diventa la Torre Arcobaleno di Porta Garibaldi a Milano nel 1990. I Mondiali di Calcio portarono un intervento di riqualificazione esterna della torre, alta 35 metri con 1.000 metri di superficie suddivisa in 22 facce con costoloni in rilievo, che ne mise in risalto la pianta circolare e la linea concava. Dopo il risanamento delle pareti, lo studio responsabile del progetto, Original Designers 6R5 Network, scelse per il rivestimento superficiale la ceramica come materiale di grande resistenza e il colore con pattern a mosaico come punto di forza estetico: Marazzi fornì i moduli a tozzetto di 10×10 cm in monocottura della collezione Sistem C in 14 cromie.

02_G0049988

Nell’anno dell’Expo gli stessi protagonisti del 1990, Original Designers 6R5 Network, Mapei e Marazzi, che quest’anno festeggia i propri 80 anni di attività, si ritrovano insieme ad altri partner, Bazzea – B Construction Technology, Condor, Fila Solutions, per ridare brillantezza alla Torre Arcobaleno, negli anni diventata un inconfondibile segno urbano nella rinata zona di Porta Nuova. E lo scorso 30 giugno, con il patrocinio del Comune di Milano e in collaborazione con Rete Ferroviaria Italiana, è stato ufficialmente ‘regalato’ alla città il nuovo intervento di ammodernamento, completato in 71 giorni e i cui costi sono stati assunti dalle aziende e dagli architetti. E come nel 1990, dopo 25 anni e una costante evoluzione, la collezione Sistem C di Marazzi si conferma adatta a grandi interventi architettonici con i suoi 4 formati, 3 tipi di superficie (lucida, opaca e strutturata antiscivolo), 2 strutture a rilievo 3D, 25 colori (qui sotto il rosso, il bianco, il nero e l’ocra) e una certificazione LEED® per il contenuto di materiale riciclato utilizzato nella produzione.

Citta_Rosso
Citta_Bianco
Citta_Nero
Citta_Ocra

Realizzazione Filmato Torre Arcobaleno con drone: Stefano Scarpiello
FotoGianni Dal Magro
www.torrearcobaleno-it

Alessandra Bergamini

Previous post

Il concorso per il Memoriale della Shoah a Bologna ha un progetto vincitore

Next post

Architects meet in Selinunte_Mash Up: Cottone Indelicato Architects