technology

Con le USB da incasso, Vimar dà la carica all’abitare

Una casa intelligente pratica e funzionale sa fornire risposte concrete ai bisogni quotidiani. Le nuove prese USB da incasso Vimar nascono proprio da queste premesse, con l’obiettivo di semplificare la vita di tutti i giorni, consentendo la ricarica veloce di dispositivi elettronici sempre più utilizzati, come smartphone, tablet, lettori MP3, navigatori GPS.

USB da incasso Vimar
Le prese USB Vimar sono infatti tra le più potenti sul mercato; la versione a 1 modulo – con un ingombro ridotto risulta ideale per l’ampliamento di impianti esistenti, dove gli spazi sono limitati e non è possibile aggiungere nuovi punti luce – è in grado di erogare una corrente di 1,5 A. La versione a 2 moduli, che dispone anche di un’uscita High Power, è in grado di erogare fino a 2,1 A. Quest’ultima, in particolare, permette di ricaricare anche i dispositivi più potenti, come i tablet da 10”, in meno di 6 ore, rendendola particolarmente adatta per hotel, navi e camere da letto dove è richiesto il caricamento del dispositivo entro la notte.
Inoltre, grazie all’elevata stabilità della potenza erogata, le prese USB Vimar permettono una ricarica sicura e il corretto funzionamento del dispositivo, anche durante la ricarica. Questo grazie al fatto che i dispositivi rispondono ad elevati standard certificati dal marchio IMQ.
USB da incasso Vimar con placca della linea Arké
Come tutti i prodotti Vimar anche le nuove perse USB garantiscono il massimo della funzionalità senza perdere di vista l’estetica: un’ampia palette colore è disponibile per le placche delle serie Eikon, Arké e Plana in perfetto equilibrio tra semplicità e cura del dettaglio.

Azienda: Vimar

Previous post

#33: BTicino

Next post

#160: Da palcoscenico a residenza: la trasformazione del Majestic Theatre