progetti

Centro polifunzionale pronto al decollo

_JingLi-Hotelfoto-1 _JingLi-Hote-2l _JingLi-Hotel-3 _JingLi-Hotel-4 _JingLi-Hotel-5
Ci vorranno circa 36 mesi per completare il JingLi Hotel che con i suoi 70.000 m², oltre a un hotel a cinque stelle, ospiterà una banca, uffici, ristoranti e shopping mall.
Nonostante il progetto abbia richiesto la presentazione di quattro diverse versioni ritardando l’approvazione finale, sembra che i lavori a Chongqing, metropoli cinese protagonista di un dirompente fenomeno di dilatazione e terziarizzazione urbana, siano prossimi a partire.
Il nuovo centro polifunzionale sorgerà accanto a uno dei più prestigiosi edifici del Fu Long district, il Moko, proiettando al cielo due torri non gemelle: la prima, alta 70 metri, è destinata a un istituto bancario, mentre la seconda, che si erigerà per 120 metri, ospiterà uffici per i primi 70 e riserverà all’hotel i restanti 50.
“L’elemento caratterizzante dell’edificio è il ponte aereo che, al settantesimo piano, collega le due torri. E se da un lato il ‘ponte’ concluderà la prima torre come un cornicione fuoriscala, dall’altro, nella seconda torre, diventerà l’elemento di congiunzione tra la banca e la lobby dell’hotel”.
Per differenziare ulteriormente ambienti e destinazioni, due volumi attraverseranno orizzontalmente le torri, unendole. Uno combacerà con i primi tre livelli e sarà avvolto da una vetrata rosso fuoco, caratterizzazione cromatica che coinvolgerà all’interno la zona ristorazione con una singolare ‘serpentina’ di circa 1500 m².
Nella parte retrostante le due torri questo corpo si protenderà ulteriormente per ospitare un piccolo e lussuoso shopping mall e diventare inoltre copertura per l’ingresso principale della torre, degli uffici e dell’hotel.
Il secondo volume orizzontale, a doppia altezza, incoronerà la torre della banca con una piscina e proseguirà con la lobby dell’hotel che si estende su altri 10 piani. 
L’edificio terminerà infine con una lussuosa penthouse di 1000 m².

ArchitetturaVMCF Atelier (Valerio Maria Ferrari); con Yuandao architects
Luogo: Chongqing (Cina)
Superficie: 70.000 m²
Anno: 2014

Antonella Mazzola

Previous post

'Orticolario 2015'. Giardini creativi sul lago di Como

Next post

#81 Poggioreale