Cellophane

#10 Laurent Kronental: Souvenir d’un Futur

Le foto di Laurent Kronental, raccolte nel progetto Souvenir d’un Futur, sono il frutto di quattro anni di appostamenti e incontri nella periferia est di Parigi, svuotata da tutti gli abitanti, a eccezione degli anziani. Una riflessione che si smarrisce tra le mancanze, tacite e a tratti surreali, delle babeliche architetture moderniste.

©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Les Orgues de Flandre, 19e arrondissement Paris, 2014

La realizzazione dei Grands Ensembles, avviata alla metà degli anni ’50 e proseguita fino agli anni ’80, è stato un evento corale al quale hanno partecipato i diversi interpreti della ricostruzione francese. Compiaciuti gli architetti per aver potuto sperimentare una nuova e diversa struttura urbana brandendo l’escamotage della mixité sociale; ‘interessati’ gli amministratori perché l’enorme massa di edifici da costruire era riconducibile a un processo di pianificazione controllato a monte; e gratificati pure i tecnici e gli ingegneri che hanno potuto pensare a questi blocchi edilizi come a delle macchine da programmare razionalmente.

©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Les Tours Aillaud, Cité Pablo Picasso, Nanterre, 2014

Incuriosito e al tempo stesso commosso dall’estetica di questi imponenti progetti di edilizia abitativa è Laurent Kronental, il fotografo che ne ha riscoperto le prospettive ripulendoli dagli eccessi, dall’incuria e dai preconcetti.
E pure dalla gioventù: Souvenir d’un Futur volutamente la cancella.

Solo cemento, quello modellato a dismisura per necessità demografiche, e anziani, souvenir solitari segnati dal tempo quanto dal ricordo dell’utopia modernista. Fragili testimonial chiamati per nome nelle didascalie che rimpiazzano il giovane seduto a cavalcioni su un palazzo nell’enigmatico fotomontaggio di Roger Catherineau, comparso sul numero 65 della rivista Urbanisme del 1959, pensante e vigoroso quanto la perfezione tecnica cui le costruzioni ambivano.

In quell’oceano di calcestruzzo che ha inghiottito e confinato le ondate migratorie a più riprese, demistificando le categorie tradizionali di spazio, tempo e identità a partire da una riconsiderazione del concetto di limite, i primi condòmini posano silenziosi condividendo la sorte di facciate e muri. Ma se da un lato il filtro di Kronental riduce gli elementi di uno scenario geneticamente affollato e variegato ad anziani e megalomanie faraoniche, dall’altra li risarcisce di una bellezza molto più che documentaria.

©Laurent Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Paulette, 83, Les Damiers, Courbevoie, 2015

©Laurent Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Denise, 81, Cité Spinoza, Ivry-sur-Seine, 2015

©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Claude, 94, Les Tours Aillaud, Cité Pablo Picasso, Nanterre, 2014

Kronental lavora con una macchina di grande formato (4″x5″), che gli consente di padroneggiare la profondità di campo e la geometria dell’immagine con movimenti di decentramento e basculaggio. Il suo è un gesto sensibile e ripetuto; una riflessione sull’erosione dei legami comunitari e generazionali dettata dai tempi dell’attesa, dell’osservazione, della luce. È l’ombra lunga (e critica) di una dimensione sociale che questi mondi paralleli non sono riusciti a prevedere.

©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Joseph, 88, Les Espaces d’Abraxas, Noisy-le-Grand, 2014
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. José, 89, Les Damiers, Courbevoie, 2012
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Josette, 90, Vision 80, Esplanade de La Défense, 2013
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Le Pavé Neuf, Noisy-le-Grand, 2015
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Les Espaces d’Abraxas, Noisy-le-Grand, 2014
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent-Kronental. Souvenir d’un Futur. Les Tours Aillaud, Cité Pablo Picasso, Nanterre, 2014
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent-Kronental. Souvenir d’un Futur. Les Damiers, Courbevoie, 2013
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Jean, 89, Puteaux-La Défense, 2011
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Denise, 81, Cité du Parc et cité Maurice-Thorez, Ivry-sur-Seine, 2015
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent-Kronental. Souvenir d’un Futur. Les Tours Aillaud, Cité Pablo Picasso, Nanterre, 2013
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Roland, 85, Les Arcades du Lac, Montigny-le-Bretonneux, 2015
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Jacques, 82, Le Viaduc et les Arcades du Lac, Montigny-le-Bretonneux, 2015
©Laurent-Kronental. Souvenir d'un Futur
©Laurent Kronental. Souvenir d’un Futur. Le Pavé Neuf, Noisy-le-Grand, 2014

http://www.laurentkronental.com/

Cellophane | a cura di Antonella Mazzola

Cellophane | a cura di Antonella Mazzola

Una rubrica fotografica che conserva geografie urbane e sociali, tempi e pose, con l’impegno mensile di riportare l’eco (e talvolta l’umore) del loro essere-al-mondo.
antonella.mazzola@designcontext.net

Previous post

#68 Architetti digitali stranieri: J. Mayer H. Architekten

Next post

Fragments, alla British School at Rome inizia il ciclo di mostre e conferenze