architectureInteriors

Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani

Il progetto dallo stile nordico ci porta all’interno di un attico ad Amsterdam, a firma dello Studio De Brouwer Binnenwerk, che fa parte di un complesso edilizio situato sul lungomare con una splendida vista su EYE, il Museo del Cinema di Amsterdam. Questa particolare posizione di assoluto prestigio e rilevanza ha richiesto degli interni curati in ogni dettaglio. La valorizzazione della luce naturale ne costituisce un elemento cardine da cui si sviluppa un attico elegante e cosmopolita.
Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani

Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani
Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani

Un attico ad Amsterdam che valorizza la luce naturale

Recentemente restaurato dall’architetto Jan-Evert de Brouwer, l’attico offre viste di grande effetto grazie al susseguirsi di ampie vetrate lungo tutta la facciata. La grande luminosità degli interni e il rigoroso controllo dei volumi hanno guidato la scelta di rivestimenti selezionati in virtù delle rispettive cromie e del grado di riflessione della luce.
Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani
Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani
I clienti, una americana ed un olandese, hanno dato al progettista la massima libertà nel suddividere e organizzare gli spazi e nell’arredo della propria casa. L’arredo e l’atmosfera dell’attico hanno un appeal internazionale, pulito e ricercato in linea col tipo di abitazione.
Il progettista ha scelto un abbondante uso di materiali naturali in armonia tra loro, tra questi legno scuro e la pietra di travertino. Quest’ultimo è impiegato sia nei pavimenti che nei rivestimenti che per alcuni dettagli, come nel caso del piano cucina.
Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani

Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani
Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani

Materiali naturali come il legno e la pietra contrapposti a metallo e cemento definiscono le aree funzionali dell’attico ad Amsterdam

Il travertino è utilizzato anche sulle pareti e riveste interamente tutto il bagno. In questo ambiente si crea un gioco di luci tra pareti e pavimenti che dona allo spazio un appeal elegante. Gli arredi sono in legno scuro e i sanitari in ceramica bianca. La cura dei dettagli dell’ambiente bagno, dove la giustapposizione di materiali quali legno, metallo, acciaio, pietra e cemento, concorre a definire le diverse aree funzionali.
Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani
La cucina, collegata al living tramite un arioso open space, afferma la propria identità di spazio multifunzionale a servizio dell’abitare, ed è dotata delle migliori tecnologie.
Un attico ad Amsterdam recupera gli orizzonti urbani

The Penthouse, attico
Amsterdam, Netherlands
Achitettura: Jan-Evert De Brouwer – Studio De Brouwer Binnenwerk
Finiture: collezione CEA Kitchen, Milo360, custom made, Stem
Ph: Herman van Heusden
Courtesy CEA Design

Previous post

76 - Un Saltodacqua per nuovi riti naturali

Next post

#34: Marco Brizzi