design newsnews

Andrea Rovatti nuovo Presidente di ADI Lombardia

Andrea Rovatti è il nuovo Presidente di ADI Lombardia, eletto dall’Assemblea dei soci riunitasi il 19 gennaio.

ADI – Associazione per il Disegno Industriale riunisce progettisti, imprese, ricercatori, insegnanti, critici, giornalisti intorno ai temi del design. È protagonista dello sviluppo del disegno industriale come fenomeno culturale ed economico e organizza il premio Compasso d’Oro dal 1958, il più antico riconoscimento d’Europa nel settore del design.
Il suo scopo è promuovere e contribuire ad attuare, senza fini di lucro, le condizioni più appropriate per la progettazione di beni e servizi, attraverso il dibattito culturale, l’intervento presso le istituzioni, la fornitura di servizi.
Per l’ADI il design è la progettazione culturalmente consapevole, l’interfaccia tra la domanda individuale e collettiva della società e l’offerta dei produttori. Il design è un sistema che mette in rapporto la produzione con gli utenti occupandosi di ricerca, di innovazione e di ingegnerizzazione, per dare funzionalità, valore sociale, significato culturale ai beni e ai servizi distribuiti sul mercato.
Andrea Rovatti nuovo Presidente di ADI Lombardia
La delegazione Lombardia rappresenta una quota importante dell’Associazione e ha gestito iniziative importanti come le mostre dell’ADI Index, ha progettato e realizzato il percorso Le vie del Compasso d’Oro e la mostra Il design che non c’è svoltasi nell’ambito delle iniziative della XXI Triennale Internazionale a Milano.
Nell’ultimo triennio ADI Lombardia ha partecipato a circa 70 eventi, ribadendo il ruolo centrale che il design ricopre nell’ambito della cultura e della produzione di prodotti e servizi.
Il neo-Presidente Andrea Rovatti si forma professionalmente con Enzo Mari negli anni ’80 e oggi è titolare di una società che si occupa di graphic, product ed exhibit design. Coordina un gruppo di lavoro multidisciplinare fornendo consulenza strategica e creativa, seguendone la realizzazione in Italia e all’estero.
È stato selezionato dalla Presidenza del Consiglio italiana per partecipare al progetto Logo Italia.
Per 12 anni professore incaricato alla facoltà di Design del Politecnico di Milano, dove tiene un laboratorio di Design della Comunicazione. Ha insegnato fotografia all’ITSOS Albe Steiner di Milano.
Tra i progetti realizzati vi sono lavori per aziende come CartaSi, Vodafone, Barilla, Natuzzi, Coca-Cola, Comune di Milano. Ha progettato il marchio dell’Università degli Studi di Milano, sviluppando un sistema di manuali di identità visiva per le facoltà e i dipartimenti. Ha progettato il catalogo della mostra Enzo Mari, l’arte del design, in occasione di Torino World Design Capital. Ha realizzato l’installazione Di luce in luce nel cortile di Palazzo Reale a Milano in occasione della mostra Magritte, il mistero della natura a Milano.
Ha seguito il progetto per il 125° anniversario di Coca-Cola per l’Europa.
Ha realizzato campagne di comunicazione per l’Ambasciata Italiana a Washington e il portale www.ItalyinUS.org che raccoglie tutti gli eventi riguardanti la cultura italiana negli Stati Uniti.
Andrea Rovatti opera anche nel campo della fotografia d’autore e nella produzione artistica, con realizzazioni di tirature in serie limitata. Tra le diverse mostre, nel 2015 realizza con SEA e il Comune di Milano la personale Portraits of Milan, recomposing the imaginary, per la durata di sei mesi, all’Aeroporto di Milano Malpensa e, in versione ridotta, a EXPO nel Padiglione del Corriere della Sera. L’evento, con il patrocinio di EXPO, viene inserito nel calendario di Expoincittà.
Sempre nel 2015 realizza la personale Portraits of Milan, welcoming Expo all’Ambasciata Italiana a Washington, USA.
Suoi lavori figurano su numerose riviste di settore, italiane e internazionali.
I suoi progetti sono stati esposti al Grand Palais di Parigi, alla Biennale di Varsavia, al Museum of Arts di Hiroshima, alla Triennale di Milano, all’University of Fine Arts del Connecticut, al Palazzo delle Nazioni Unite di New York, all’Indian Design Center di Mumbai, al Centre de Design di Montreal, alla Citè des Sciences et de l’Industrie (La Villette) di Parigi, in EXPO a Milano.

Previous post

Faccia a faccia col nuovo flagship store Dior a Miami

Next post

Pinacoteca di Brera: il nuovo allestimento e il colore