riv 3.0

#66 Architetti digitali stranieri: Tongji University



Tongji University

Tongji University

Tongji University

Tongji University

Tongji University

Anche in Cina avanza la sperimentazione sul tema della stampa 3D e della fabbricazione a opera di robot nel design e in architettura. Qui il progetto Silky Concrete, nato proprio dal workshop estivo di Shanghai DigitalFUTURE durante la conferenza internazionale promossa da DADA (Digital Architecture Design Association) a luglio 2015 presso la Tongji University College of Design and Innovation di Shanghai. Il padiglione di 5,4×4,3×2,5 metri è stato realizzato su progetto degli studenti cinesi e dei tre tutor Weiguo Xu, Lei Yu, Ali Gharakhani con 200 kg di plastica, 200 kg di cemento, 50 kg di acqua, 50 kg di additivi, 10 stampanti 3D di grande formato, 1 robot KUKA Agilus, 20 giorni di preparazione e 9 giorni di intenso lavoro da parte del team di progetto. Con la passione per il cemento armato, il workshop ha cercato una possibilità per la stampa 3D nelle fasi della costruzione, arrivando a studiare un processo robotico di fusione di due differenti materiali.

L’installazione in scala umana consta di un grande portale con tre ingressi larghi 180 cm. Il progetto della forma architettonica è stato approfondito al computer con lo studio delle forze che generano la ‘volta’, della divisione di tale figura in pannelli esagonali, ciascuno con sue specifiche caratteristiche. Usando poi algoritmi per il calcolo della triangolazione è stato generato il telaio e un G code utile per la stampa in 3D di ciascun pannello. Il programma ha così originato 165 pannelli, ciascuno diverso dall’altro, stampato successivamente da un robot per l’estrusione del cemento. I vari pezzi sono stati assemblati fino a ottenere la forma progettata, ancorata a terra in tre punti, pesante come il cemento e leggera come la seta.

elisa-montalti

RIV 3.0 | ideata e curata da Elisa Montalti

Indaga la radicale trasformazione nel settore del design, dell’architettura e della cultura in generale grazie al web e allo sviluppo delle tecnologie innovative.
elisamontalti@hotmail.it

Previous post

Architettura e Arti per la Liturgia. Progettare edifici cultuali

Next post

ArchitectsParty 2015 a Firenze dal 16 al 18 settembre