video

Designing The Complexity

Lo Studio Marco Piva, con Designing The Complexity – Materials Colors Textures, l’installazione aperta in concomitanza con la XV Mostra Internazionale di Architettura di Venezia, affronta il tema del progetto quale processo di ricerca e invenzione estetica e funzionale .

Visitando Designing the Complexity si ha possibilità di vivere un’esperienza unica, dove l’anima dei luoghi e dei materiali, il riuso, l’ecologia, il colore e il benessere fanno da cornice al processo creativo legato alla progettazione architettonica. La mostra si sviluppa attraverso installazioni cromomateriche, realizzate con i colori e la materia Oikos applicate su pannelli fonte di un progetto di riuso, che creano superfici inedite dalle quali lasciarsi ispirare e percepirne le infinite potenzialità sul piano progettuale e creativo.

Alejandro Aravena ha dichiarato che la XV Mostra Internazionale di Architettura di Venezia «si propone di ascoltare coloro che sono stati capaci di una prospettiva più ampia, e di conseguenza sono in grado di condividere conoscenza ed esperienze, inventiva e pertinenza con chi tra noi rimane con i piedi appoggiati al suolo».
Oikos, da oltre trent’anni, persegue l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone e di sostenere l’ambiente in cui viviamo offrendo soluzioni sostenibili e innovative.
La scelta di partecipare a questa Biennale, collaborando alla realizzazione dei progetti che promuovono un’architettura sostenibile attraverso il riuso e lo studio dei materiali e dei colori, è stata una naturale prosecuzione di un cammino che vogliamo continuare percorrere.

Previous post

Luce, materia e progetto per il nuovo ristorante D’O di Davide Oldani

Next post

Architects meet in Fuoribiennale_now>next