ARIMO!Rubriche

#07 Intervista a Denise Ng di OOObject

Denise Ng
C.L. Lam di Ooobject

Arimo! vola oggi a Hong Kong per raccontarvi una storia straordinaria. Parliamo con Denise Ng di OOObject, azienda che progetta e produce incredibili prodotti per la casa e per i bambini riciclando ogni tipo di materiale immaginabile, dai gusci d’uovo ai fondi di caffè, persino carapaci di granchi o gusci di cocco provenienti da industrie alimentari.

Buongiorno Denise, i vostri prodotti sono molti e tutti interessanti, ma preferiamo concentrarci su quelli rivolti ai bambini. Prendiamo le automobiline Nook car toys, gli yoyo Yock o le vostre penne. Raccontaci con che materiali sono fatti.
Usiamo diversi tipi di scarti alimentari, come la polpa di mele, le bucce di arancia, i gusci di uova, i fondi di caffè e molti altri. Sono tutti materiali sicuri e adatti per i bambini. Di certo, per i prodotti per i bambini non usiamo il malto della birra o gli scarti dell’uva dalle aziende vitivinicole.

Perché avete scelto di impiegare scarti alimentari?
Alcune ricerche dimostrano che buttiamo via 1,3 miliardi di tonnellate di cibo che causano sprechi economici di oltre 750 miliardi di dollari e un grave danno all’ambiente. Ogni anno per produrre alimenti che saranno sprecati, vengono coltivati 1,4 miliardi di ettari di terra, pari al 28% della terra coltivabile. Un terzo di tutto il cibo prodotto viene sprecato per pratiche inappropriate  mentre 870 milioni di persone soffrono la fame. Abbiamo lanciato questa serie di prodotti affinché le persone si rendano conto di tutti gli sprechi quotidiani. Speriamo che siano più attenti alla nostra casa, la Terra.

Progettate internamente i vostri prodotti? 
Sì, tutti i prodotti sono stati progettati dal nostro team di designer guidati dal direttore creativo, C.L. Lam.

Com’è nata l’idea di recuperare gli scarti alimentari?
È da 12 anni che CL lavora a quest’intuizione insieme al suo team con un grande lavoro di ricerca sui materiali e sulle soluzioni produttive. Da questo punto di vista è stato un pioniere nel mondo del design, ha sempre pensato alle responsabilità dei designer e a quale ruolo possono avere per rendere più “verdi” le aziende. Come applicare i principi dell’ecodesign in modo efficiente nella produzione di massa?
Così nasce la linea di prodotti OOObject, oggetti per la casa ottenuti riciclando rifiuti quotidiani. Questo lavoro educativo deve iniziare su sé stessi, poi va condiviso con le persone intorno e poi bisogna trasmettere il messaggio alle generazioni future. I prodotti devono essere tangibili, alla portata di tutti e comprensibili.

Dove trovate gli scarti alimentari che impiegate?
Dietro ognuno dei nostri prodotti c’è un lungo lavoro di ricerca. Come prima cosa, il nostro team si concentra sulla scelta dei rifiuti, scegliendo fonti d’approvvigionamento vicine e convenienti  per contenere le emissioni di CO2 causate dalla raccolta dei rifiuti.  Cerchiamo “fornitori” di scarti che non distino più di 500 km dalla nostra azienda. I gusci d’uovo che usiamo per fare gli yoyo provengono da una fabbrica che produce crema pasticcera. La polpa di mela, le bucce d’arancia o la scorza delle angurie provengono da aziende che producono succhi di frutta.

Come reagiscono i bambini quando scoprono che la loro macchina o il loro pennarello è fatto con scarti alimentari?
Solitamente all’inizio non si accorgono della differenza. Ma quando glielo spieghiamo o leggono sui prodotti i nostri messaggi, rimangono colpiti favorevolmente. E seguono mille domande per soddisfare la loro dolcissima curiosità.

Sono popolari i prodotti sostenibili a Hong Kong?
Sì, assolutamente, c’è sempre più attenzione. E le aziende negli ultimi anni chiedono sempre più prodotti sostenibili.

E nel resto della Cina?
Anche in Cina c’è sempre più richiesta, soprattutto dalle grandi aziende. Sempre più persone stanno imparando l’importanza di acquistare prodotti verdi. È sicuramente un buon segno.

arimo-7-1 Nook Toy Car – automobili giocattolo biodegradabili realizzati con fondi di caffè o the, polpa di mele, gusci d’uovo.
arimo-7-2 Yock – yoyo biodegradabili realizzati con fondi di caffè o the, polpa di mele, gusci d’uovo.
arimo-7-3Mid dumbbell holder – quest’ingegnoso oggetto ha le estremità filettate che permettono di avvitare due bottiglie più o meno piene di acqua per fare esercizi con i pesi. È realizzato al 37% con vinacce e al 33% con scarti di produzione della birra.
arimo-7-4 Revive – bicchieri di vetro riciclato (37%) e un compound biodegradabile.

arimo-7-5 Verse tea pen – penne realizzate con il 33% di fondi di te recuperati nei bar.

arimo-7-6Verse – penne biodegradabili realizzate con scarti provenienti da industrie alimentari.


ARIMO! | a cura di Alessandro Garlandini

Breve pausa di sostenibilità per bambini e famiglie. Ecodesign, giocattoli con materiali riciclati e mostre su tematiche ambientali e sociali.
a.garlandini@ilvespaio.eu
www.ilvespaio.eu

Previous post

05 - Tray, eleganga e semplicità nel lavabo Planit by Emo Design

Next post

#270 Sleep Bus