pediceRubriche

#271 Restart San Basilio

L’Aquila è sempre stata città soggetta a terremoti. Il primo risale al 1461, il secondo al 1703 e l’ultimo, quello di cui tutti noi abbiamo ricordo e percezione, pochi anni fa, nel recente 2009.
Gli abitanti di quei territori, d’altro canto, sono sempre state persone forti, decise, mai arrendevoli. Cittadini e professionisti sempre proposti a rimettersi in gioco, a rinascere dalle proprie ceneri un po’ com’è consueto per l’araba fenice.
La natura ci distrugge, noi ricominciamo.

pedice 271

Restart, San Basilio, progetto realizzato all’interno del laboratorio urbano VIVIAMOLAq (via http://viviamolaq.blogspot.it)

E questo sembra essere lo slogan di un gruppo di studenti ed ex studenti dell’ateneo aquilano attivi e protagonisti nell’alimentare il processo di rinascita della città. Con il progetto VIVIAMOLAq, questi ragazzi si pongono l’obiettivo di restituire alla collettività spazi di aggregazione e socialità attraverso l’organizzazione di laboratori territoriali di progettazione e realizzazione partecipata.
Una delle prime installazioni/realizzazioni s’intitola Restart ed è stata portata a termine all’interno di uno spazio pubblico di San Basilio di medie dimensioni (8metri x 8metri) antistante la Facoltà di Lettere dell’Università.
Una scarna e debole aiuola, spazio di risulta e dall’elevato potenziale inespresso, è stata trasformata in spazio ricreativo ed aggregativo, recuperando parzialmente alcuni resti del sisma (le macerie, ad esempio, sono diventate il basamento delle sedute mentre le tavole di legno dei ponteggi dei cantieri dismessi si sono trasformate nel rivestimento superiore dei moduli) e limitando la presenza tecnologica ai minimi possibili, preferendo al wi-fi l’agevolare situazioni vis-à-vis.
Alla Jam Session di auto-costruzione sul posto dell’arredo di progetto hanno partecipato studenti e professori, cittadini e pensionati, mamme e bambini, in un processo dove l’importanza non stava nella rifinitura degli oggetti, nei complementi d’arredo finali, ma nel percorso di riappropriazione collettiva di uno spazio comune. Di uno spazio di tutti

rubrica pedice | alla base, una frase

Facebook rubricapedice | Twitter @rubricapedice | Hashtag #rubricapedice

Previous post

A Riccione una 3 giorni all'insegna del Green&Design

Next post

#10 Lo studio Chapman Taylor punta all'efficienza e alla flessibilità per la nuova sede di Milano