EX POst

#15 Padiglione Veneranda Fabbrica del Duomo

00_PL_2495

Milano è la grande assente della Esposizione Universale 2015. Confidando nel fatto che i visitatori di Expo in qualche modo entrassero in rapporto con la città, non vi è all’interno del sito espositivo un padiglione, uno spazio, un’area specificamente dedicati alla città. Succede così che molti visitatori siano transitati dalla Esposizione e da una località esterna alla città, e non abbiano in nessun modo visitato, vissuto Milano, e nello stesso tempo non abbiano trovato nell’area espositiva una presentazione del capoluogo lombardo.

La proposta della Veneranda Fabbrica del Duomo, almeno in parte, colma questa lacuna, presentando il simbolo più conosciuto della città. La ‘madonnina’ a Expo porta con sé la secolare storia della costruzione del Duomo, una delle più grandi cattedrali d’Europa. La Veneranda Fabbrica del Duomo, istituita nel 1387 da Gian Galeazzo Visconti, è lo storico ente che si occupa da oltre 600 anni della conservazione e valorizzazione della cattedrale.

Il padiglione propone una copia in scala 1:1 della celebre statua dando l’opportunità ai visitatori di ammirare da vicino uno dei simboli più significativi della città.

Lo spazio si compone in due distinti ambiti. Il primo aperto, si affaccia sul decumano ed è costituito una piazza/gradonata che vuole riproporre la copertura del Duomo di Milano. Al culmine di questo percorso è collocata la riproduzione della statua. Il secondo è un piccolo edificio monopiano dove trova spazio l’esposizione tematica.

Il racconto è incentrato sul marmo di Candoglia, il materiale prevalente nella cattedrale che dalla val d’Ossola veniva portato a Milano attraverso il naviglio. Il materiale grezzo veniva estratto dalla cava, trasformato, e poi trasportato attraverso i navigli (i vecchi canali che arrivavano fino al Duomo). A Milano questa pietra veniva trasformata dagli scalpellini nelle fantastiche guglie, statue, colonne che compongono tutto il Duomo.

Le mostre fotografiche ospitate nella parte espositiva raccontano la storia della nascita della Madonnina collocata sul Duomo e la storia della copia che si può visitare in Expo.

Rubrica EX POst
A cura di Paolo Righetti

01__PL_2480

02__PL_3632

03__PL_3635

04__PL_2501

Previous post

Concorso. AAA architetticercasi™ per nuove forme di coop edilizie

Next post

#128 Rigenerare senza accelerare