impermanence

#058 Temporary Fashion Museum, Rotterdam. Part I

00_TT_Collected-by_Photo-by-Johannes-Schwartz--2

Le strutture espositive sono quelle tipiche di un magazzino, in metallo, alte, con i ripiani regolabili e le etichette identificative. Non incasellano casse, cartoni o pezzi di ricambio ma espongono abiti. Nitidamenti appesi in ordine alfabetico, al volte imbustati, oppure ripiegati in scatole. Un magazzino/archivio del tutto analogico, realizzato per alcune gallerie del Temporary Fashion Museum, che fino a maggio 2016 occuperà gli spazi dell’Het Nieuwe Instituut di Rotterdam. In assenza di un museo della moda in Olanda, questa iniziativa curatoriale di Guus Beumer, direttore, intende documentare anche se in forma temporanea il contributo olandese al fashion design, oltre ad altri aspetti del mondo della produzione e del consumo di abiti. In un approccio che intrecci passato, presente e futuro, consapevole del fatto che il passato sia per la moda una continua fonte di ispirazione e trasformazione del fare presente e dell’immaginazione futura.

L’allestimento dello studio Makkink & Bey, quest’anno ambasciatori della Dutch Design Week di Eindhoven, nasce per la sezione ‘Collected by’ come un ‘archivio attivo’ che raccolga e mostri al pubblico la collezione privata di Eva Maria Hatscek, collezionista svizzera di haute couture, e un inventario vintage e iconico, più commerciale, creato da Ferry van der Nat per raccontare la storia della moda olandese e internazionale. Archivio storico cosiddetto ‘attivo’ perché i singoli pezzi possono essere studiati e toccati, oltre che ammirati sotto le luci degli espositori.

01_SMB_Temporary-Fashion-Museum_Photo-by-Johannes-Schwartz--1 02_SMB_Temporary-Fashion-Museum_Photo-by-Johannes-Schwartz--4 03_SMB_Temporary-Fashion-Museum_Photo-by-Johannes-Schwartz--3 04_SMB_Temporary-Fashion-Museum_Photo-by-Johannes-Schwartz--6 01_VOOR-PERS-IMMAGE

E questo è solo il piano -1. Il Temporary Museum prosegue negli altri spazi del museo e per questo ne riparleremo.

 

The Temporary Fashion Museum
13 settembre 2015 – 8 maggio 2016
Het Nieuwe Instituut
Museumpark 25, Rotterdam

www.studiomakkinkbey.nl/preview

impermanence

Impermanence | a cura di Alessandra Bergamini

Tutto quanto fa temporaneo. Una rubrica (finora regolare) sul progetto del transitorio, e perché no dell’effimero, del fugace. Che quasi sempre però porta con sè sintesi e intensità, di significati e di effetti. Gradite sono segnalazioni o notizie a alessandra.bergamini@designcontext.net

Previous post

Ostia Autumn School 2015_41° Nord 12° Est. Progetti per Roma Marittima

Next post

Guastoland Park. Parte il crowdfunding per restaurare il murale di Blu