Sharing Design

#02 Intervista a Nanda Vigo

In questa puntata affrontiamo il tema del design con il racconto appassionato di una vera e propria Maestra, Nanda Vigo, protagonista dei movimenti di avanguardia artistica italiana e europea, oggi anche lucida osservatrice della realtà che ci circonda.

Il racconto si focalizza sulla fine degli anni ’50 e gli inizi degli anni ’60 in un confronto inevitabile tra passato e presente. La realtà era infatti ben diversa da quella odierna: non esistevano i media come li conosciamo oggi, non esistevano gallerie, non esistevano critici, ma soprattutto non c’erano possibilità per la gioventù vista come ‘categoria protetta’ in quanto tutti erano giovani ma soprattutto ‘tutti erano Maker’, senza mezzi ma con tanta creatività a disposizione.

L’intraprendenza, il desiderio di fare qualcosa di diverso, di rinnovare continuamente lo spirito e il concetto dell’arte portò in quegli anni tanti giovani di nazionalità diverse (tedeschi, olandesi, francesi, italiani, svizzeri) a girare per l’Europa e a interagire insieme. Questo movimento di gente e questa serie di connessioni riuscì a generare, secondo Nanda Vigo, l’Europa unita molto prima della sua identificazione politico-sociale, in un processo innescato principalmente da artisti e designer. Proprio in quegli anni si cominciò infatti a parlare di design, in un periodo contraddistinto da un’autonomia assoluta in cui ciascuno poteva con grande libertà segnare una tendenza. Nasceva in quegli anni anche una maggiore esigenza di integrazione tra le arti e per Nanda Vigo fu anche l’occasione di incontrare e confrontarsi con personaggi del calibro di Lucio Fontana, Giò Ponti e Piero Manzoni.

Tra le sue molteplici opere Nanda Vigo ricorda con affetto il Manifesto Cronotopico del 1964 sul ripensamento dei concetti di ‘tempo’ e ‘spazio’ grazie all’uso di materiali specchianti (acciaio, vetro, neon) con la precisa volontà di sviluppare l’illusione prospettica e di affermare la distorsione nella percezione degli spazi e della luminosità.


Nanda Vigo @ Ruven Afanador
Nanda Vigo (vedi Biografia) @ Ruven Afanador

Nanda Vigo, Ceramics Food & Design
Nanda Vigo, Ceramics Food & Design


Manifesto Cronotopico


Concetto Zero
Ritratto di Cesare Castelli @Luisa Lanza

Sharing Design | a cura di Cesare Castelli

Una rubrica per parlare di design condiviso e del mondo degli auto-produttori di design.
cesarecastelli@milanomakers.com
www.milanomakers.com

Previous post

Sada Bike, la senza raggi che si fa portare

Next post

ROOMS Space-Filled Voids, la ricerca collettiva su Architettura e Neuroscienze